L’Art Atelier al numero 4

Se c’è un posto speciale che vale la pena di andare a visitare è proprio questo!

A Castel di Tusa, piccolo borgo marinaro sulla costa tirrenica messinese, sorge l’Art Hotel Atelier sul Mare, unico albergo-museo d’arte contemporanea esistente al mondo, le cui stanze sono aperte al pubblico oltre che per soggiornare anche per essere visitate.

Ideato da Antonio Presti, mecenate “devoto alla bellezza”, la peculiarità del luogo sta nel fatto che alcune delle camere sono state allestite da artisti di fama mondiale, ispirati dall’idea che l’arte vissuta evoca emozioni che danno significato all’opera, facendo del fruitore esso stesso un’opera d’arte.

A partire dalla hall, interamente ricoperta da manifesti autocelebrativi di rassegna stampa nazionale ed internazionale, spostandosi, si passa da una dimensione evocativa all’altra.

Letti che si fanno zattera o ali di uccello, talami che ruotano in torri circolari dal soffitto trasparente; pareti ricoperte di strati di paglia e fango, trafilate di bronzo, scritte come libri o rivestite da frammenti di terracotta sfaccettata ..; corridoi talvolta claustrofobici talaltra accecanti di luce; labirinti di specchi; porte come ponti levatoi…

E poi bagni come cascate d’acqua discendenti lungo lastre di vetro a soffitto o banchi di acqua nebulizzata effetto nebbia…

Personalmente ritengo che l’Atelier sia un luogo poderosamente intenso: conviene non perdere di vista il mare.

Tra smarrimenti, angoscia da spaesamento e desiderio di scoperta, l’esperienza che si vive è un processo emotivo che, se dapprima è incanto per la bellezza di questi interni, presto si tramuta in inquietudine per poi, cambiando suite, diventare calma contemplativa o nervosa ilarità.

In questa girandola di stati d’animo, lo sconfinato blu, affaccio di tutte le stanze, quale denominatore comune, permette di restare agganciati al reale.

Simile ad una provocazione continua, si stenta ad elaborare una univoca volontà: stupirsi? Ridere? Andar via?Fermarsi! Ma la provocazione è arte e l’arte basta frequentarla per amarla!

Giò Interdonato

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Per maggiori informazioni visitare il sito  www.ateliersulmare.com  e la pagina facebook http://www.facebook.com/fondazionefiumaradarte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...