La Cattedrale liberata

Nel Centro della Sicilia, in Provincia di Enna, sorge Nicosia, mia città d’origine. La storia la vuole nobile poiché sede di 24 Baronie, del Vescovado e del Seminario vescovile. Di certo le radici sono nobili. Di certo tantissime sono le chiese che possono incontrarsi sia all’interno del centro urbano che nel vasto territorio rurale Comunale.

Quello che però oggi mi ha spinto a scrivere sulla mia cittadina è la piacevole vista che ho goduto arrivando nella centrale Piazza Garibaldi. Infatti, sono rimasto piacevolmente impressionato dall’avvenuta liberazione, dopo innumerevoli anni di “carcerazione”, della torre campanaria e del portale principale della Chiesa Cattedrale dedicata a San Nicola di Bari (Co-patrono di Nicosia).

Simbolo della cristianità, la Cattedrale di Nicosia, che al suo interno conserva tra l’altro il Crocifisso dedicato al Padre della Provvidenza, è stata oggetto di lavori di manutenzione che per anni hanno impedito la visibilità complessiva poiché perimetrata da un ponteggio di servizio.

Cosa allora diventa eccezionale al punto da spingermi alla scrittura, io che per natura non sono avvezzo all’entusiasmo facile?

Ecco! La novità, l’eccezionalità, l’entusiasmo, sta nel fatto che in 42 anni non avevo mai avuto la possibilità di osservare e bearmi di tanta bellezza.

Giudicate Voi

Francesco Bonomo

Prospetto lateraleCampanilePorta centraleCrocifissoPanorama rurale

Annunci